(...) Una nevicata soffice e uniforme aveva imbiancato il paesaggio, poi la gelida tramontana aveva spazzato le nubi dalle cime, e adesso nel cielo brillavano la luna piena e le stelle. Verso le sei mi inoltrai nel bosco. La pace che inaspettatamente regnava su quel mondo tetro, il sapore rinfrescante della neve, i grandi abeti dalle fronde scure che in pochi attimi avevano indossato il loro candido abito di gala, la silenziosa maestà delle cime imbiancate, la luce argentina che la luna piena irradiava su quel paesaggio (...) mi appariva come un meraviglioso dono del cielo.(...)

 

( Sandor Marai, La Sorella, ed. Adelphi)

(...) Quando ero ragazzo, sulla montagna nevicava e i Natali e i Capodanni erano ovattati, attutiti. C’erano metri di bianco che assorbivano i rumori. I canti uscivano dalle osterie e finivano nella neve alta. Molte volte anche chi li cantava. Forse quella neve ci pareva alta perché noi eravamo piccoli e il silenzio nasceva perché c’erano pochi rumori. (...) A mezzanotte in punto suonavano le campane. Le valli rimbombavano di suoni. I paesi si scambiavano l’entusiasmo con le campane. (...) Poi piano piano, quasi in sordina, tutto rientrava nella norma. Uno alla volta i festaioli sparivano come per magia. I fuochi si spegnevano, i suoni tacevano uno dopo l’altro. Solo qualche pifferaio solitario, restio a rassegnarsi che tutto fosse finito, teneva ancora voce. Ma non aveva più brio. Infine veniva la notte a dare riposo e lenire gli strapazzi del capodanno appena passato. Il giorno dopo, la gente riprendeva la vita operosa e segreta di sempre. Gli uomini e le donne si alzavano per andare al lavoro che faceva buio. L’alba era ancora lontana. L’inverno, nel suo silenzio pacifico, appariva favoloso e, sui monti pieni di neve, già splendeva la luna di gennaio. (...)

 

(Mauro Corona, Nel legno e nella pietra, ed. Mondadori)

Pacifico candore

Il freddo della neve è stemperato dal caldo di questa luce, dentro casa forse qualcuno si sta infilando gli stivali per uscire a salutare il tramonto.

© by marcozuc. Proudly created with Wix.com