Musica marina

(...) oh allora sballottati

come l’osso di seppia dalle ondate

svanire a poco a poco;

diventare un albero rugoso od una pietra

levigata dal mare: nei colori

fondersi dei tramonti (...)

 

(Eugenio Montale, Ossi di seppia, ed. Mondadori)

© by marcozuc. Proudly created with Wix.com