(…) non rifugiarti nell’ombra

di quel folto di verzura

come il falchetto che strapiomba

fulmineo nella caldura.

 

E’ ora di lasciare il canneto

stento che pare s’addorma

e di guardare le forme

della vita che si sgretola.

 

(…) non buttiamo già in un gorgo senza fondo

le nostre vite randage (…)

 

(Eugenio Montale, Ossi di seppia, ed. Mondatori)

flower_16.jpg

Muretto al sole

49 - MURETTO AL SOLE.JPG

(…) l’ora più bella è di là dal muretto

che rinchiude in un occaso scialbato (…)

 

(Eugenio Montale, Ossi di seppia, ed. Mondatori)