(...) Vivere, nel vivere non c’è alcuna felicità. Vivere: portare il proprio io dolente per il mondo. Ma essere, essere è felicità. Essere, trasformarsi in una fontana, in una vasca di pietra, nella quale l’universo cade come una tiepida pioggia. (...)

 

(Milan Kundera, L’immortalità, ed. Adelphi)

Giardino Primaverile

Canuti dedica questo dipinto al suo giardino preferito.

© by marcozuc. Proudly created with Wix.com