It was a perfect day

For sowing; just

As sweet and dry was the ground

As tobacco-dust.

 

I tasted deep the hour

Between the far

Owl’s chuckling first soft cry

And the first star.

 

As long stretched hour it was;

Nothing undone

Remained; the early seeds

All safely sown.

 

And now, hark at the rain,

Windless and light,

Half a kiss, half a tear,

Saying good night.

 

 

Era un giorno perfetto

Per seminare

Tanto dolce e secca era la terra

Come polvere di tabacco.

 

Assaporavo a fondo l’ora

Tra il lontano 

Grido della civetta dapprima dolce richiamo

E la prima stella.

 

Era un’ora così distesa

Nulla da fare restava

Era salvo il seme nella terra.

 

Ed ora, ascolta la pioggia

Senza vento e luce,

mezzo bacio e mezzo lacrima

darci la buonanotte.

 

(Edward Thomas, Poesia straniera del novecento, ed. Garzanti

trad. Fabrizia Sarti)

flower_16.jpg

Chiome selvatiche

54 - Chiome selvatiche.png

(…) un soffio selvaggio di vita mi spingeva verso l’alto (…)

 

(Banana Yoshimoto, Il corpo sa tutto, ed. Feltrinelli)