(...) son vostre queste piante

scarse che si rinnovano

all’alito d’aprile umide e liete (...)

 

(...) ah, qui restiamo, non siamo diversi

immobili così. Nessuno ascolta

la nostra voce più. Così sommersi

in un gorgo d’azzurro (...)

 

(Eugenio Montale, Ossi di seppia, ed. Mondadori)

Risveglio

Profondità, luce, colori materici, un impasto di vigore e vita.

© by marcozuc. Proudly created with Wix.com